EYEMAX MONO

Eyemax Mono:
l’innovativa lente intraoculare che migliora la vista delle persone affette da maculopatie

Che cosa è Eyemax Mono
Eyemax Mono appartiene alla famiglia delle lenti intraoculari (o lenti IOL), cioè quelle lenti che, tramite un’operazione di microchirugia, vengono impiantate direttamente nell’occhio per correggere in maniera permanente le più comuni patologie oculari quali miopia, ipermetropia, astigmatismo, cataratta.

In particolare Eyemax Mono nasce come un’evoluzione estremamente sofisticata della lente iol AMD (nota anche come “Implant Hubble”), la prima lente microscopia iniettabile e telescopica a livello mondiale, ideata per le patologie della macula.

Concepita dal chirurgo oftalmico Dr. Bobby Qureshi e dal fisico ottico Pablo Artal, Eyemax Mono può davvero migliorare la vista e rivoluzionare la vita delle tante persone che oggi soffrono di una ridotta visione a causa di malattie maculari, inclusi gli stadi precoci, intermedi e terminali della maculopatia senile (Dry AMD) e la maculopatia diabetica.

A seconda del potenziale visivo residuo, Eyemax Mono può infatti ripristinare la visione persa, consentendo di nuovo ai pazienti di guidare, vedere con chiarezza volti e oggetti, leggere. In una parola aumentare notevolmente la qualità di vita.

Come funziona Eyemax Mono
Le maculopatie colpiscono la macula, cioè la parte della retina deputata alla visione centrale, e comportano una più o meno importante perdita della visione al centro del campo visivo.

Sono malattie progressive e purtroppo irreversibili: la zona della macula colpita da maculopatia non può infatti guarire.

Tuttavia tramite Eyemax Mono è possibile “sfruttare” le zone ancore integre della retina, estendendo la porzione di macula utilizzabile di 10 gradi in ogni direzione e migliorando così la visione dei pazienti

Ecco come funziona: la lente Eyemax Mono viene iniettata nell’occhio attraverso una piccola incisione, il suo avanzato obiettivo ingrandisce delicatamente l’immagine che entra nell’occhio e la proietta sulle zone integre della retina che circondano la macula danneggiata. Il cervello utilizza quindi l’immagine che giunge alle parti più sane dell’occhio per offrire al paziente una visione migliore.

L’operazione è molto breve (circa 10 minuti) e non necessita di ricovero notturno.

I rischi operatori poi non sono maggiori di quelli di un normale intervento di cataratta, con la differenza che i vantaggi offerti da Eyemax Mono sono molto più duraturi di quelli di una qualsiasi altra lente intraoculare.

La metodologia di impianto è volta a proteggere al massimo l’integrità dell’occhio (la lente è posizionata in modo che le delicatissime sezioni della parte frontale dell’occhio siamo preservate), e consente così un rapido recupero post operatorio.

Per chi è indicata Eyemax mono
Eyemax mono è ad oggi l’innovazione più significativa nel trattamento chirurgico delle malattie maculare e, dopo quasi 10 anni di ricerca e sviluppo, è disponibile anche in Italia.
E’ necessario valutare attentamente con il proprio medico oftalmico se si è il paziente più adatto all’intervento. In generale la lente può aiutare le persone affette da maculopatia di tipo secco e da forme stabilizzate di maculopatia di tipo umido, nonché da altri tipi di malattie delle macula quali le maculopatie da diabete e patologie della retina ereditarie.
Possono beneficiare dell’operazione anche le persone che hanno già effettuato un intervento di cataratta. I risultati variano ovviamente da persona a persona a seconda della gravità della malattia iniziale e dell’estensione del campo visivo residuo, ma possono essere davvero notevoli.