Farmaci anti-VEGF | Vascular Endothelial Growth Factor

Che cos’è il VEGF (Vascular Endothelial Growth Factor)

Conosciuto anche come VEGF-A ha un ruolo fondamentale nel controllo dell’angiogenesi sia fisiologica e patologica. Nella retina, studi specifici hanno dimostrato che il VEGF può essere secreto da diverse tipi di cellule retiniche come le cellule dell’EPR, i periciti, gli astrociti, le cellule di Muller e le cellule endoteliali.VEGF

Grazie alla ricerca recente siamo ora in grado di comprendere meglio l’importanza del ruolo che ha il VEGF-A nello sviluppo dell’angiogenesi patologica (crescita anomala di vasi capillari) in alcune malattie retiniche. In queste malattie si ha una neovascolarizzazione intraoculare e una iperpermeabilità dell’endotelio con accumulo di fluido intra e sottoretinico.

Le malattie vascolari retiniche sono caratterizzate da edema ed essudazione che spesso interessano la regione maculare e comportano una riduzione globale delle funzioni visive centrali.

I Farmaci anti VEGF

I farmaci anti VEGF sono farmaci che inibiscono il VEGF. Sono utilizzati nel trattamento delle neovascolarizzazioni come la:

  • retinopatia diabetica proliferante
  • trombosi venosa retinica
  • membrana neovascolare sottoretinica
  • glaucoma neovascolare.

Numerosi studi clinici hanno dimostrato l’efficacia di questi farmaci per uso intraoculare e la totale assenza di effetti avversi correlabili al farmaco. Il trattamento con farmaci anti VEGF si propone di prevenire una ulteriore riduzione della capacità visiva.

Il farmaco non è in grado di ristabilire la visione già persa e non può garantire la prevenzione di una ulteriore perdita di capacità visiva. Il farmaco è iniettato nel vitreo e le iniezioni intravitreali sono ripetute ad intervalli regolari (circa ogni 4/6 settimane) fin quando necessario.