Diritti, Sostegni e Tutele per i Pazienti Affetti da Cheratocono

I pazienti affetti da cheratocono, subiscono una patologia degenerativa della cornea che provoca un progressivo assottigliamento dell’occhio e che non solo comporta difficoltà visive, ma apre anche la possibilità di accedere a varie forme di sostegno economico e fiscale previste dalla legislazione vigente. I pazienti con diagnosi di cheratocono possono beneficiare di assegni di invalidità civile e altri aiuti economici, a seconda della gravità del loro stato. Tuttavia, può accadere che l’INPS neghi il riconoscimento dell’invalidità, situazione in cui i pazienti hanno il diritto di presentare un ricorso contro la decisione della commissione medica.

Oltre ai benefici economici, esistono tutele specifiche per coloro che soffrono del cheratocono, finalizzate a migliorare la qualità della vita e a facilitare l’accesso alle cure necessarie. Tra queste tutele si annoverano: agevolazioni fiscali per l’acquisto di dispositivi medici quali lenti a contatto speciali o occhiali, esenzioni per le prestazioni sanitarie legate alla patologia, sostegno psicologico per affrontare l’impatto della malattia sulla vita quotidiana, e programmi di riabilitazione visiva personalizzati.

Inoltre, la legge prevede misure per l’inclusione lavorativa e sociale dei pazienti, con l’obiettivo di garantire loro una piena partecipazione alla vita comunitaria nonostante le limitazioni imposte dalla condizione visiva. Tra queste misure si includono l’accesso a percorsi formativi specializzati, l’adeguamento degli ambienti di lavoro e l’assistenza nella ricerca di occupazione compatibile con le loro esigenze.

In sintesi, le persone affette da cheratocono hanno diritto a una serie di tutele e sostegni che mirano a compensare gli svantaggi derivanti dalla loro condizione e a promuovere il loro benessere e la loro integrazione. È fondamentale che i pazienti siano consapevoli di questi diritti e si rivolgano alle strutture competenti per ottenere le informazioni e l’assistenza necessarie.